Il vecchio Nokia italiano e il mio nuovo smartphone spagnolo

nokia_vs_smartphone_occhio_pidocchio_blog_italiano_spagna

Oggi il mio Occhio si è soffermato su questi due telefoni che sembrano appartenere ad universi lontani e paralleli tra loro. In effetti sono due oggetti che rappresentano la mia vita prima e dopo il trasferimento in Spagna.

Come quasi tutti gli espatriati, anche io conservo la vecchia sim italiana per poter comunicarmi con i miei familiari ed amici quando sono in patria. Sono uno di quelli che, mentre fa la fila per imbarcare sul volo Barcellona-Roma, rimette orgogliosamente in funzione il suo vecchio Nokia del millennio scorso. Nell’epoca dell’iperconnessione, del WhatsApp a tutti i costi e … Leggi tutto

Contraddizioni made in Catalogna: no alla corrida, sì a tutto il resto!

no_corrida_si_correbous_catalogna

Dal 2010 le corride sono proibite in tutta la Catalonia. Secondo i promotori di questo divieto, la regione  di Barcellona doveva assolutamente svincolarsi da una tradizione becera e inaccettabile e difendere i diritti degli animali. Qualche settimana fa, però, il tribunale costituzionale spagnolo ha annullato questa  proibizione riaprendo i giochi e rimettendo tutto in discussione. La corrida, dice quest’ultima sentenza, è parte del patrimonio culturale nazionale e nessuna regione può vietarla.

Ma non farti ingannare, perchè questa storia nasconde ben altri interessi, molto distanti dalla lotta per i diritti degli animali. L’abolizione delle corride è … Leggi tutto

Il mio trasferimento da Madrid a Barcellona ed il concerto di Andrés Calamaro

arrivo_difficile_madrid_barcellona_concerto_andres_calamaro

Una macchina piena zeppa di scatoloni, buste formato maxi da ipermercato, il mio PC, varie cianfrusaglie e una chitarra. Così fu il mio arrivo a Barcellona, una domenica pomeriggio di Novembre sotto una sottile pioggerella.

Non fu semplice smantellare la mia vita precedente a Madrid, in sei anni la capitale spagnola mi aveva dato più di quello che avessi potuto immaginare quando emigrai dall’Italia qualche anno prima. Ma era ora di uscire dalla zona di comfort, di reinventarsi con un nuovo lavoro e di ricominciare da capo a Barcellona. Il primo impatto con la città fu … Leggi tutto

Il mio primo lavoro in radio

Il decennio passato, quando ancora vivevo in Italia e cercavo di costruirmi un futuro in patria, ebbi l’enorme privilegio di lavorare in uno dei luoghi più affascinanti dove un aspirante giornalista può muovere i  primi passi: la radio.

Avevo appena finito i miei studi universitari ed ero ancora scottato per il trattamento che mi aveva riservato la commissione durante la discussione della tesi di laurea. Pensavo che i due decimi in meno che avevano attribuito al mio voto di laurea avrebbero determinato il mio futuro professionale. Un’ arrabbiatura dettata dall’inesperienza e dalla foga della gioventù; oggi so per certo … Leggi tutto