Essere giovane in Spagna: non solo fiesta

Occhio al post di oggi, perchè non è affatto tranquillizante, soprattutto per i minori di 30 anni che hanno voglia di lavorare in Spagna.

Quando ero in TV dovetti preparare un reportage sui celebri “Nini”, acronimo spagnolo che sta per “Ni estudio, Ni trabajo”. Si tratta di giovani, tra i 15 ed i 29 anni, che ne studiano ne lavorano e che in Spagna rappresentano ben il 22,8% della popolazione di questa fascia d’età.

Di quel servizio ricordo le lunghe conversazioni con padri sfiniti o assenti e figli ribelli, menefreghisti o semplicemente sfortunati. Ma anche le riprese effettuate … Leggi tutto

La gente è strana quando sei uno straniero

Cantava Jim Morrison: “La gente è strana quando sei uno straniero. I volti ti guardano disgustati quando sei solo”. Anni fa, con il timore derivante dalle saggie parole del leader dei Doors, atterrai a Barajas per iniziare la mina nuova vita spagnola.
La realtá si è rivelata molto diversa, e il mio impatto in terra straniera è stato tutt’altro che traumatico. L’italiano non deve confrontarsi con diffidenze e sospetti; viene trattato e giudicato come un immigrato sui generis. Niente a che vedere con senegalesi, ecuatoriani o rumeni che arrivano in Spagna affamati, provati e a volte disperati. Nonostante … Leggi tutto

Cosí inizia la storia di uno che ha mollato tutto…

Lasciare è un po come rinunciare, decidere di fare a meno di qualcosa che si conosce per avventurarsi in territori sconosciuti. Marco osservava il monitor del pc: incoscenza e piena cosapevolezza si sfiorano e si confondo quando si inizia un nuovo cammino.
Prezzo finale del tragitto Roma – Madrid, sola andata, 29 euro, con un piccolo bagaglio a mano del peso massimo di 10 kg. Soluzione ideale per chi le cose ingombranti, pensieri compresi, vuole lasciarle a casa.
Marco era cambiato parecchio ultimamente e aveva cominciato a credere nel destino; molte volte le persone lottano e si impegnano per raggiungere … Leggi tutto