Essere giovane in Spagna: non solo fiesta

Occhio al post di oggi, perchè non è affatto tranquillizante, soprattutto per i minori di 30 anni che hanno voglia di lavorare in Spagna.

Quando ero in TV dovetti preparare un reportage sui celebri “Nini”, acronimo spagnolo che sta per “Ni estudio, Ni trabajo”. Si tratta di giovani, tra i 15 ed i 29 anni, che ne studiano ne lavorano e che in Spagna rappresentano ben il 22,8% della popolazione di questa fascia d’età.

Di quel servizio ricordo le lunghe conversazioni con padri sfiniti o assenti e figli ribelli, menefreghisti o semplicemente sfortunati. Ma anche le riprese effettuate … Leggi tutto

Quanto si guadagna in Spagna? E il costo della vita? Tutti i dati ed il confronto con Italia ed Europa

salario_minimo_spagna_italia_europa_occhiopidocchio_blog_barcellona

Occhio al post di oggi perchè parliamo di salari. Approfittando del recente aumento del salario minimo spagnolo eccoti un quadro generale della situazione in Spagna, Italia ed Europa.

Dal primo Gennaio 2017 il salario minimo mensile dei lavoratori a tempo pieno spagnoli crescerà dell’8% passando da 655€ a 707€. Quest’aumento di 52€ al mese è il più sostanzioso degli ultimi 30 anni ed è frutto di un accordo tra i popolari ed i socialisti nell’ambito della negoziazione tra i due partiti sugli obiettivi di deficit stabiliti dal governo. I sindacati considerano quest’incremento insufficiente e chiedevano di fissare il … Leggi tutto

Il mio trasloco fai da te e la paurosa traversata Civitavecchia – Barcellona

Da buon emigrante anche io partii dall’Italia con il mio “trolley di cartone” da cabina per non incorrere in spiacevoli discussioni con l’equipaggio della compagnia low cost. Poi gli anni passano, e ti rendi conto che ci vorrà molto, troppo tempo, prima di un tuo eventuale ritorno definitivo in patria. A quel punto, puoi fai scattare l’operazione trasloco internazionale fai da te. E’ un rischio nonchè una sfacchinata, ma è un atto eroico necessario se, come me, non vuoi rinunciare a portare nella tua nuova casa qualche pezzo della tua vita precedente.

Nel mio caso si trattava di … Leggi tutto

Il mio primo lavoro in radio

Il decennio passato, quando ancora vivevo in Italia e cercavo di costruirmi un futuro in patria, ebbi l’enorme privilegio di lavorare in uno dei luoghi più affascinanti dove un aspirante giornalista può muovere i  primi passi: la radio.

Avevo appena finito i miei studi universitari ed ero ancora scottato per il trattamento che mi aveva riservato la commissione durante la discussione della tesi di laurea. Pensavo che i due decimi in meno che avevano attribuito al mio voto di laurea avrebbero determinato il mio futuro professionale. Un’ arrabbiatura dettata dall’inesperienza e dalla foga della gioventù; oggi so per certo … Leggi tutto