Scontri, violenza ed irresponsabilità politica

 

Ieri a Barcellona e in tutta la Catalogna abbiamo vissuto momenti che non dimenticheremo facilmente. Persone anziane e pacifiche malmenate da agenti in tenuta antisommossa, giovani spintonati e colpiti violentemente dai manganelli, persone che venivano lanciate da una rampa di scale senza alcuna pietà. Il menù della violenza veniva completato dall’utilizzo di proiettili di gomma (nonostante siano oramai vietati in Catalogna) e da cariche che hanno lasciato un segno profondo nella società catalana indipendentista e non.

Questa è la storia di un disastro annunciato e che, putroppo, è solo un’altra tappa dell’escalation ideologica che stiamo vivendo … Leggi tutto

E’ finita la buena vida

presidente_eurogruppo_ministro_economia_spagnaQuando arrivai a Madrid nel lontano 2008 questo paese era un’altra cosa. Per tanti italiani, che come me, fuggivano da un’ Italia in piena decadenza politica, culturale e sociale la Spagna era un rifugio sicuro. Terra di opportunità e di rivincita. Al fronte del governo c’era Zapatero, la nuova speranza della socialdemocrazia europea; un uomo stimato e lodato dalla stampa di mezzo continente per le sue politiche sociali all’avanguardia. I racconti dei tanti italiani gia residenti in Spagna parlavano di un paese in cui le opportunità di lavoro e la qualità di vita erano ineccepibili.

Ebbi … Leggi tutto

La Policia mi perseguita

Non ho i rasta giamaicani, peró neanche la riga di lato da bravo ragazzo. Non indosso giacca e cravatta ma neppure jeans strappati e canottiere bucherellate. Non ho le pupille dilatate come Toto Schillaci, modi da duro, tatuaggi in vista o la pelle nera.
Mi muovo con circospezione, assonnato cerco il mio posto a sedere, accomodo il mio esiguo bagaglio nel vano superiore e sprofondo sulle comode poltrone dei treni spagnoli. Indosso grandi cuffie nere, ascolto musica a basso volume – grandi classici come Pink Floyd o rilassanti schitarrate alla Ben Harper – e quasi mai riesco ad addormentarmi. … Leggi tutto