Ricomincio da Barcellona

Cinque anni dopo aver mollato tutto ed essere volato da Roma a Madrid con un biglietto di sola andata, ci sono cascato di nuovo. Altro viaggio a senso unico, questa volta da Madrid a Barcelona.

Il cambio è stato netto, basta televisione e giornalismo d’inchiesta per un lavoro di comunicazione e marketing in una multinazionale della moda. Un altro mondo, forse meno eccitante ma più tranquillo e senza tanti rischi per il corpo e per la mente. Niente manifestazioni di protesta, cariche della polizia, inchieste rischiose e vita da reporter, senza orari né garanzie. … Leggi tutto

Il mio cammino di Santiago

camino_santiago_occhioIl mio è un lavoro sui generis, e capita che un giovedí ti convochino a una riunione e ti dicano, senza mezzi termini, che devi obbligatoriamente prenderti una settimana di ferie per non arrivare alla fine dell’anno con troppi giorni liberi accumulati. Qualche collega l’ha presa male, e in effetti ognuno dovrebbe poter disporre dei giorni di vacanza senza obblighi. Per me, comunque, le vacanze forzate si sono trasformate in un’occasione per fare qualcosa che avevo in mente da un bel po’: il cammino di Santiago.
Dopo un breve tour presso un negozio specializzato per procurarsi l’occorrente minimo … Leggi tutto

Ti va di morire per niente? La folle corsa di Pamplona

A Pamplona, capitale della Navarra, vivono 190.000 abitanti. E’ una cittá tranquilla, ordinata, sede di una celebre universitá e di numerosi centri dell’Opus Dei. Ogni anno tra il 6 e il 14 Luglio, peró, le cose cambiano. Quasi 3 milioni di persone affollano i suoi vicoli e le sue piazze per partecipare alla fiesta spagnola che Emingway contribuí a rendere celebre: “Los Sanfermines”.
Come reporter ho avuto, in varie occasioni, l’opportunitá di partecipare ed osservare queste furibonde celebrazioni e ho maturato un giudizio tutt’altro che benevolo. “Los Sanfirmines” sono una manna dal cielo per le casse della … Leggi tutto

Voi sopportereste dei tipi cosí?

Hola, sono un emigrante 2.0. Niente a che vedere con quegli italiani baffoni e malvestiti che si ammucchiavano su barconi transoceanici o treni diretti in Germania. Io mi imbarco su voli low cost con un trolley dalle misure imposte e indosso la nuova moda a basso costo di Zara o H&M. Non ho lasciato la patria per fame, ma per scelta. I prezzi gonfiati dall’euro sono solo un danno collaterale; l’Europa unita per me significa, indiscutibilmente, un mare di opportunitá fuori dai confini nazionali.
Gli spagnoli sono troppo avanti; loro si che sanno godersi la vita. Adoro le … Leggi tutto